Conservare i succhi estratti? Ecco come fare!

Gli estrattori di succhi sono elettrodomestici sempre più presenti nelle case delle famiglie e non solo, ideale per la preparazione di gustosi succhi di frutta e di verdura a casa propria, in modo genuino e totalmente personalizzabile. Sul sito www.guidaestrattori.it è possibile trovare utili informazioni a riguardo.

 

Come conservare i succhi estratti.

Dopo la preparazione dei succhi, dei latti vegetali e delle salse mediante l’uso dell’estrattore di succo, sarà opportuno procedere con la relativa conservazione del prodotto costituito da naturali ingredienti che sono soggetti a  facile deperibilità.

Ciò che provoca alterazioni alle proprietà nutrizionali e di quelle organolettiche degli ingredienti è il contatto del succo con l’aria, difatti, esse iniziano ad ossidarsi.

Come evitare tutto questo? Bene, per far sì che tale processo di ossidazione non si verifichi, occorrerà attuare corrette regole e pratiche per ben preservare il succo e per far in modo che si conservi per oltre ben 24 ore, con le relative caratteristiche organolettiche e proprietà nutrizionali intatte.

Basterà addizionare al juicer  che si è preparato, il succo di limone  che contiene acido ascorbico, ovvero vitamina C che va ad espletare una funzione di eccellente conservante naturale capace di rallentare il processo di ossidazione.

Per poter inibire e rallentare l’ossidazione del juicer è consigliabile usare barattoli o anche bottigliette sottovuoto così che l’ossigeno sarà eliminato nel contenitore di vetro.

E’ bene dunque, usare una macchina sigillatrice adatta a contenitori sottovuoto, oppure è possibile adottare il noto rimedio della nonna, vale a dire, la copertura dei barattoli con l’uso di carta stagnola, in modo tale che i raggi solari non vadano a penetrare evitando l’ossidazione del succo.

Mediante l’utilizzo in casa di un estrattore di succo a freddo si potrà beneficiare della possibile preparazione di un juice contenente sostanze nutritive ad elevato contenuto di fibre, vitamine, enzimi e minerali che derivano dalla frutta ed anche dalla verdura pressata.

Gli scarti quindi che fine faranno? In seguito alla preparazione del succo, i restanti residui degli ingredienti naturali usati per la preparazione del juice, molto spesso vengono buttati nella spazzatura, per poter diminuire eventuali sprechi alimentari, si potrà imparare allora a poter riciclare sia gli scarti di frutta che di verdura.

Ad esempio si potrebbero preparare mediante l’uso di scarti dell’estrattore delle economiche ricette molto facili e veloci. In particolare, un originale modo per poter evitare sprechi in cucina è dato dal riutilizzo degli scarti dell’estrattore di succo per  la preparazione di gustose e salutari marmellate di purea di frutta mescolata allo zucchero ed al succo di limone da poter tranquillamente conservare in frigo.